I COLORI LITURGICI

 

Dal Messale Romano - Introduzione - n.37:

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico."

 

BIANCO

Significato:

Il bianco rimarca il misterodi Gesùrisorto,regnanteglorioso, a significare anche la fede, la gioia e la purezza.

Quando viene usato:

  • Nelle solennità e nelle feste di Nostro Signore Gesù CristoAnnunciazionePresentazione di Gesù al Tempio, Sacra FamigliaEpifaniaBattesimoAscensioneTrasfigurazioneCorpus DominiSantissima TrinitàCristo Re.
  • Nelle solennità e feste della Beata Vergine MariaAssunzioneImmacolata Concezione.
  • Nelle solennità, feste e memorie dei Santi non martiri, in particolare per la celebrazione di Ognissanti, di San Giovanni Battista (24 giugno), di San Giovanni Evangelista (27 dicembre), della Cattedra di San Pietro (22 febbraio) e della Conversione di San Paolo (25 gennaio).
  • Nella Pasqua e nel suo tempo.
  • Nel Natale e nel suo tempo.
  • Nella celebrazione dei SacramentiBattesimoMatrimonioOrdine SacroUnzione degli infermi.
  • Nella festa dei Santi Angeli.

Informazioni aggiuntive:

Talvolta si utilizza anche per ifunerali dei bambini, in segno della loro purezza. A volte si usa anche nella Messa in onore della Madonna e dei Santi non martiri.

 

VERDE

Significato:

Già simbolo della speranza, indica la vita nel suo aspetto di quotidianità e ferialità.

Quando viene usato:

  • Nel tempo ordinario

 

ROSSO

Significato:

Ricorda anzitutto la passione di Cristo e il sangue versato da Cristo e dai martiri, ma anche il fuoco dello Spirito Santo.

Quando viene usato:

  • Il Venerdì Santo.
  • Nelle celebrazioni della Passione del Signore.
  • La Pentecoste.
  • La Domenica delle Palme.
  • Nella festa dell'Esaltazione della Santa Croce.
  • Nelle solennità, feste e memorie dei Santi Apostolievangelisti e martiri.
  • Nella celebrazione del Sacramento della Cresima
  • Nelle esequie del Papa.

 

VIOLACEO

Significato:

È il colore della penitenza e dell'attesa.

Quando viene usato:

  • Nel tempo di Avvento.
  • In Quaresima, esclusa la IV domenica, detta Laetare, nella quale ove si usa il rosaceo.
  • Nella Commemorazione dei Defunti.
  • Nella celebrazione delle esequie.
  • Nella celebrazione del Sacramento della Penitenza.

Informazioni aggiuntive:

Volgarmente detto Viola. Anticamente (e raramente ancora oggi) si tendeva a differenziare il colore violaceo dell'Avvento, (tendente al blu) da quello quaresimale (tende al paonazzo).

Al contrario di tutti gli altri colori, rosaceo escluso, che possono essere sostituiti dal bianco per ragioni pratiche, a patto che non diventi consuetudine, il violaceo non può essere mai sostituito.

 

GIALLO/DORATO

Significato:

Regalità, splendore, gioia.

Quando viene usato:

  • in alcune Solennità per sottolinearne l'importanza

Informazioni aggiuntive:

Possono essere utilizzati nelle occasioni più solenni sostituendo il colore liturgico del giorno (generalmente il bianco). Tale colore può comunque essere utilizzato in sostituzione di tutti gli altri, ad eccezione del viola e del nero.

 

ROSACEO

Significato:

Stempera il colore viola interrompendo il clima penitenziale. Indica gioia per la solennità che si avvicina.

Quando viene usato:

  • nella III domenica di Avvento (detta Gaudete - Gioite)
  • nella IV domenica di Quaresima (detta Laetare - Rallegrati)

Informazioni aggiuntive:

Volgarmente detto rosa. In seguito alla riforma del Messale Romano del 1969, il rosa è divenuto facoltativo. Oggi, come in passato, può essere utilizzato durante le celebrazioni della Domenica Gaudete (la terza domenica del tempo di Avvento) e della Domenica Laetare (la quarta domenica del tempo di Quaresima). Queste domeniche sono infatti considerate una breve sosta nel cammino di penitenza e di attesa che i tempi richiedevano, con la possibilità anche di interrompere il lungo digiuno. Il colore si collocava infatti a metà fra il violaceo, simbolo di penitenza, e il bianco delle celebrazioni di festa. Si può sostituire col violaceo.

 

AZZURRO

Significato:

Richiama il cielo.

Quando viene usato:

  • nelle celebrazioni che riguardano la vergine Maria
  • Talvolta nell’Ascensione

Informazioni aggiuntive:

L'uso di questa gradazione è tollerata nel rito romano.

 

NERO

Significato:

Simboleggia essenzialmente il lutto.

Quando viene usato:

  • Commemorazione dei defunti
  • Messe dei defunti
  • Esequie

Informazioni aggiuntive:

Dopo la riforma del Messale è divenuto facoltativo.

Calendario eventi

Calendario annuale delle attività

Dicembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Login

Ricorda che i campi sono case sense. Attento a digitare le maiuscole correttamente.

Real time web analytics, Heat map tracking

 
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information